Possiedi un Hotel? Ecco quali foto pubblicare sui social network

Seguici su

Possiedi un Hotel? Ecco quali foto pubblicare sui social network

Se sei una realtà che lavora nel campo del turismo e non hai idea di come rendere efficace la tua comunicazione online per stimolare l’engagement dei tuoi fan, oggi ti vogliamo dare qualche dritta e qualche consiglio utile. Ormai infatti lo sappiamo: l’autunno è la stagione in cui solitamente l’atttività turistica si ferma, ma non per questo devi abbandonare la tua presenza sui social.

Sappiamo tutti che, a maggior ragione se siamo una struttura ricettiva, è buona regola tenere attiva la pagina facebook della nostra attività anche nel periodo di chiusura, per continuare ad avere un dialogo costante con i nostri clienti.

Sappiamo anche dalle statistiche che normalmente un post genera molta più reach se contiene materiale fotografico (53% di like in più e 104% di commenti in più rispetto ad un post ordinario), ma quali sono le fotografie che possono stimolare maggiormente l’interesse del mio utente medio?

1. Vantati dell’estate appena trascorsa.

Pubblicare le foto della stagione appena terminata è un buon modo per generare interazione; meglio ancora se hai scattato delle foto che immortalano i tuoi clienti felici e appagati.

In primo luogo perché gli utenti visiteranno la tua pagina alla ricerca dello scatto che li riprende, e in secondo luogo perché darai l’idea di essere una realtà solida dove le persone vengono per divertirsi e per stringere legami.

2. Promuovi il tuo staff.

Il tuo albergo non è fatto solo di strutture ma anche di persone: l’aspetto umano può significare molto per chi ha già visitato o visiterà la tua struttura la prossima estate. È importante quindi che il cliente capisca che sarà ospite di un ambiente socialmente maturo. Tieni conto che il contenuto positivo è più virale di quello negativo, quindi le persone saranno maggiormente portate a condividerlo e commentarlo.

3. A seguire, foto della struttura.

Stai apportando delle migliorie o stai facendo dei lavori di ristrutturazione (ma anche solo di manutenzione)? Fai conoscere ai tuoi fan anche questo aspetto: il fatto che stai già iniziando a lavorare per l’anno prossimo li convincerà ad affidarsi a te piuttosto che a qualche altra realtà ferma nel periodo invernale. E poi la curiosità li spingerà a voler vedere cosa è cambiato rispetto l’anno prima. Le immagini delle camere poi sono sempre di grande impatto: l’utente medio vuole sapere in quale letto dormirà la notte!

4. Il cibo non per primo, ma quasi.

Non c’è niente da fare, la pancia comanda anche in questi casi: se pubblicherete le foto dei piatti che normalmente servite nel vostro ristorante quasi automaticamente totalizzerete molti più like. Però attenzione a non diventare monotematici, dal momento che il cosiddetto fenomeno del Foodstagram si è talmente diffuso nell’ultimo periodo che una larga fetta di utenti si è ribellata a questa tendenza!

5. Il meteo, le domande dirette.

Non c’è niente di meglio che pubblicare una bella foto della spiaggia, d’altronde viviamo vicini al mare (che fortuna!). Però cerchiamo di accompagnare questa bella foto (possibilmente scattata con una buona definizione) ad una frase friendly (ad esempio “Buongiorno, come state oggi?” oppure “Come va? Cosa avete in programma per oggi?”). Domande dirette infatti stimolano maggiormente i commenti e le condivisioni.

6. Le vostre attività e i vostri punti di forza.
Avete un servizio di noleggio biciclette oppure organizzate delle escursioni specifiche? I social network sono un ottimo canale di diffusione per queste informazioni, dal momento che si basano sulla stimolazione della curiosità. Incoraggiate i vostri utenti a provare anche i vostri servizi, magari condendo il tutto con informazioni riguardanti l’entroterra, promuovendo il vostro albergo come una struttura d’appoggio per diverse tipologie di soggiorno. Non è mai troppo presto per iniziare a ricevere prenotazioni anche per la prossima esate.

Tutto qui? Certo che no. Il piano strategico di comunicazione online è una cosa seria e viene strutturato con precisione a tavolino: i contenuti devono essere pensati e definiti quotidianamente.
Spesso è necessario essere affiancati da una persona competente che sia anche in grado di gestire le vostre campagne a pagamento.
Tanti imprenditori però non si fidano delle agenzie di comunicazione e preferiscono piuttosto “fare tutto in casa”, a volte con scarsi risultati.

Per essere sicuri di quello che fate, vi consigliamo almeno di seguire un corso: ad esempio il nostro, finalizzato all’acquisizione di tutte le competenze per la gestione della comunicazione di facebook.

Nessun commento

Rispondi

Codice di verifica:

Domatech, è online il nuovo sito web

Online il nuovo sito di Spiaggia del Sole