Come iniziare un articolo per il blog?

Iniziare è sempre la parte più difficile, quante volte l’avete sentito dire. Vale anche per la scrittura, l’attacco di un articolo è sempre la parte più difficile. E anche quella più importante. Pensateci bene: quante volte avete deciso di smettere di leggere un articolo dopo le prime righe? Immagino tantissime. È attraverso l’attacco che si incuriosisce il lettore. Se questo non accade, avete già fallito.


Come si fa ad iniziare un articolo nel migliore dei modi? Esistono alcuni attacchi standard, da personalizzare poi in base alle vostre necessità, che vi faciliteranno la vita. Andiamo a vedere quali sono.

Attacco diretto.
Dite subito quello che volete far arrivare al lettore, in maniera chiara. A volte è bello tirarla un po’ per le lunghe, ma l’attacco diretto ha il vantaggio di catturare sempre l’attenzione. Scrivo questo articolo per risolvere questo problema, questo un esempio di attacco diretto.
Il tono può essere informale, come se vi rivolgeste direttamente al lettore per svelargli un segreto o fornirgli un’informazione confidenziale.

Attacco giornalistico.
Questa è un’altra tipologia di attacco, che prende spunto dallo stile giornalistico. Probabilmente avrete già sentito parlare delle 5W: who, what, when, where, why, da esplicitare nella prima parte dell’articolo. Bisogna mettere in chiaro subito le informazioni importanti. Poi nel resto dell’articolo verranno esplicitati e approfonditi tutti i punti. Questo è lo stile perfetto per un articolo che non vuole fare perdere tempo.

Iniziare con una domanda.
Esiste modo migliore per attirare l’attenzione di un lettore? Esatto, avete capito di cosa sto parlando. Iniziare un articolo con una domanda può essere un attacco efficace. Di solito funziona particolarmente bene se l’articolo parla di un problema al quale volete fornire una soluzione, o a una domanda ricorrente fatta dagli utenti online. Gli articoli di Salvatore Aranzulla ne sono un classico esempio. Questo genere di attacco può portare i lettori verso le risposte. Cioè verso i vostri articoli.

Definizione dell’argomento.
Iniziate l’articolo con la definizione dell’argomento. Non sarà creativo, ma arriverete subito al nocciolo del tema di cui intendete parlare. Perfetto anche se siete colti da blocco del foglio (di word) bianco.

Il diario.
Alcuni preferiscono iniziare un articolo come se fosse una pagina di diario, con un racconto personale che crei un’immediata empatia con il lettore. Gli racconterete qualcosa di voi, potrete metterlo al corrente di un’esperienza personale, un dettaglio che vi riguarda. E da lì, affrontare il tema centrale dell’articolo.

Alcune regole generali.
Per la buona lettura di un articolo, la suddivisione in paragrafi è importante. Allo stesso modo, ricordate di fare attenzione ai grassetti, ai titoli e ai sottotitoli.

1 Commento

  • laura

    Molto interessante 🙂

    19 Ottobre 2016 @ 10:04 Rispondi
  • Rispondi

    Codice di verifica:

    Un sito da leccarsi i baffi: La Moderna Pasticceria.

    Come aumentare le vendite del tuo e-commerce grazie ai social network